Grayscale riapre i crypto trust d’investimento man mano che il premio Bitcoin sale

Il manager degli investimenti digitale Grayscale ha cominciato ad accettare degli investimenti nella quasi totalità dei suoi fondi d’investimento di criptovaluta. Il responsabile degli ordini aveva messo in attesa i nuovi ingressi in sei dei suoi asset trust alla fine del mese di dicembre 2020, quando si stava liquidando il periodo di blocco di oltre sei mesi per le azioni recentemente vendute del suo Bitcoin Trust, che commercializza sotto la GBTC, che opera in base al ticker GBTC.

Dal momento in cui si scrive, strumenti come il Grayscale Bitcoin Trust e il Grayscale digital grande cap fund fiduciario sono tutti disponibili per i nuovi risparmiatori, anche se il Grayscale Ethereum Trust non è più disponibile. Grayscale XRP Trust è inattivo e resterà probabilmente tale. A inizio gennaio, il direttore del fondo ha liquidato le proprietà del patrimonio appena dopo la notizia di una grande causa intentata dalla Commissione statunitense per i Titoli e gli Scambi nei confronti di Ripple.

Grayscale cessa periodicamente e riporta l’afflusso di nuovi azionisti nei suoi fondi; durante questi mesi di chiusura, i fondi rimarranno aperti per i fondi di posizionamento privato. In aggiunta a ciò, tutti gli acquirenti dei crypto trust Grayscale sono vincolati a un periodo di sei mesi di lock-up sulle azioni appena acquistate, dopo di che essi sono liberi di venderne le azioni sul mercati aperti a investitori privati non accreditati.

Chi investe in criptovaluta guarda con attenzione alle operazioni di Grayscale, che si è sviluppata fino a farla diventare il più diffuso gestore di attivi in criptovaluta al mondo. A partire dall’11 gennaio, Grayscale ha 24,5 miliardi USD di asset in gestione in tutti i suoi numerosi fondi cripto. Ad inizio gennaio, il Cointelegraph ha comunicato che gli aumenti di Bitcoin acquistati da Grayscale hanno permesso a Grayscale di sbaragliare di tre volte il contingente di conio di nuove monete, bloccando così un anno di aggressivo accumulo da parte della società di gestione del fondo.

Il Bitcoin è arrivato a quasi il 10% in una settimana, scambiato a 35.833 USD al momento della presentazione alla stampa. Adesso che sono stati lanciati nuovi investimenti, il periodo di lock up di sei mesi riparte da zero. Diverse analisi hanno sostenuto che nel momento in cui questo periodo giunge al termine, il mercato spot Bitcoin è spinto verso un livello superiore man mano che le quotazioni delle azioni della GBTC di Grayscale arrivano sul mercato aperto.